Pubblicato il

Trofeo Scrambler Predappio 2022

Quarto appuntamento stagionale che ha preso il via sabato 4 e domenica 5 giugno nell’omonima cittadina in provincia di Forlì-Cesena, un fine settimana di divertimento e competizione organizzato dal Moto Club Predappio

Giusto il tempo di caricare qualche bagaglio sulla Superdual e si parte per raggiungere Ottavio “Ferro 8” e la sua Yamaha WR 250 dall’altra parte di Milano, caricare le moto sul carrello e raggiungere Predappio.

Appena salito in moto ovviamente comincia a piovere e dopo 25km di tangenziale intasata dal traffico, arrivato alla barriera della tangenziale Est, mi accordo di essere uscito senza portafogli. Quindi retro-marche e si riparte di slancio, ogni occasione é buona per sfruttare le caratteristiche di dual-sport della Superdual.

Visto che il viaggio d’andata scorre abbastanza velocemente, poco prima di giungere a Predappio decidiamo involontariamente di prendere una strada alternativa, e così in macchina e col carrello carico ci ritroviamo a percorrere una strada che era parte del tracciato che avremmo poi percorso il giorno dopo in moto, per fortuna non si trattava della speciale.

Elemento che non può mancare ad un appuntamento del Trofeo Scrambler è la scoperta e la degustazione dei prodotti locali, quindi per riprenderci dalle fatiche del viaggio abbiamo approfittato per assaggiare il famoso “metro di bruschetta” presso la Bruschetteria Gambacorta.

Tra i piloti presenti alla manifestazione c’erano ben tre dakarianiFabio MauriFrancesco Catanese su Yamaha Ténéré 700 e la leggenda Franco Picco su Fantic Caballero 500.

Nessuna descrizione disponibile.

Anche in questa occasione é stata utilizzata e testata l’applicazione Tripmaster Digitale con cui sono stati misurati e cronometrati tutti i trasferimenti, i tratti di gara percorsi e le prove speciali, per un totale di circa 270km in due giorni.

Tripmaster Turismo Digitale

Alla partenza erano presenti circa una sessantina di moto divise tra le due classi di partecipanti agonistica e turistica, con la possibilità di partecipare sia in gara, con licenza FMI agonistica, sia in versione turistica con tessera Member FMI.

Si conferma vincente la formula di gara semplice che vede affiancati piloti esperti e turisti fuoristradisti sulla stessa linea di partenza, con itinerari belli e facili anche per chi vuole cimentarsi col tassello per la prima volta e la prova speciale a tempo determinante per la classifica.

Parzialmente diversi i percorsi delle due tappe, sviluppati su sterrati facili e strade bianche tra i panorami sulle colline circostanti la cittadina di Predappio.

La prova fettucciata del sabato, studiata dal “designer” d’eccezione Giovanni Sala, è stata sapientemente realizzata su un terreno a gradoni.

AfricaTwin 750
SWM Superdual
Yamaha WR 250
Suzuki DR 650 – Provvedi
Yamaha WR 250 – Farina

Mentre la prova speciale della domenica é stata sviluppa tra un pratone ed un sottobosco con molti tratti tecnici ma percorribile anche dai i meno esperti.

Caballero 500 – Picco
Tenere 700 – Catanese
Honda CRF 300 – Maltoni
SWM 50cc – Bassi

Al traguardo Gianpaolo Bergamaschi (BMW) ottiene per due volte il miglior tempo assoluto nel fine settimana di Predappio.

Al secondo posto si sono piazzati nella tappa di sabato Vittorio Veggetti, alla guida di una bicilindrica gemella di quella del capofila, e la domenica Emanuele Gatti (Honda Dominator).

Sul terzo gradino del podio assoluto in entrambi i giorni il padrone di casa Giorgio Biserni con la sua Fantic Caballero 500 mentre Roberto Rappuoli si è imposto nella categoria Open Sport Ospiti.

Suzuki DR 650 Scrambler – Provvedi

Il prossimo appuntamento per il team Sinergie é fissato per il 9 Ottobre a Guastalla.

Per qualsiasi informazione puoi scriverci dalla nostra pagina contatti

Iscriviti alla nostra newsletter e seguici sulla nostra pagina Instagram o sulla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato su Itinerari ed Eventi o Articoli